1

Public Engagement

La sezione ricomprende le diverse iniziative riconducibili al c.d. Public Engagement, vale a dire l’insieme di attività organizzate e/o partecipate dal DIGES o da singoli docenti, senza scopo di lucro, con valore educativo, culturale e di sviluppo della società e rivolte ad un pubblico non specialistico.

Il DIGES è da sempre impegnato, attraverso l’attività di singoli docenti, in progetti di tal tipo.

In particolare, si segnalano diverse iniziative presso varie strutture del territorio (ad esempio, Orientamento sull’istmo, una costante attività di orientamento in ingresso, nonché la partecipazione al Salone dell’Orientamento (XIII edizione Reggio Calabria,  http://lnx.cisme.it/salone/?page_id=2876 ).

In diverse occasioni, poi, i docenti del DIGES sono stati impegnati nell’organizzazione e/o nella partecipazione ad attività di rilievo nazionale con proiezione locale si veda, ad esempio, l’iniziativa organizzata nell’ambito della World Investitor Week (WWW) ideata e promossa dall’International Organization of Securities Commissions (IOSCO) – Organizzazione Internazionale che riunisce le Autorità di controllo dei mercati finanziari mondiali, tra cui la CONSOB (per  dettagli: http://www.consob.it/web/investor-education/calendario-eventi-2019) -. Ancora, quanto organizzato nell’ambito del Festival dello sviluppo sostenibile 2019 (v. https://festivalsvilupposostenibile.it/2019/cal/2060/citta-e-comunita-sostenibili-goal11-rendere-le-citta-e-gli-insediamenti-umani-inclusivi-sicuri-duraturi-e-sostenibili-teorie-e-best-practices#.XXPdey4zapo) e dell’esperienza Torino Social Impact; in occasione della ricorrenza del 70° anniversario della Costituzione italiana; dell’80° dalla promulgazione delle leggi razziali e nell’ambito della Discussion Week 2019 – Migranti e cittadinanza sociale. Più di recente, sempre nell’ambito di attività di rilievo generale e con proiezione locale si segnala la partecipazione a progetti di sviluppo urbano o valorizzazione del territorio in qualità, ad esempio, di componenti del quality board del progetto “LaC MED” nell’ambito del programma sulla promozione della Politica Agricola Comune della Commissione europea – Direzione Generale per l’Agricoltura (attività curata dal gruppo di marketing e management  del DiGES).

Il DIGES si è altresì impegnato in progetti di innovazione con proiezioni esterne, tra cui ad esempio, l’adesione al Premio Marketing – una students’ competition finalizzata alla redazione di un piano di marketing per lo sviluppo di soluzioni e interventi creativi a supporto delle strategie di marketing delle imprese, pubbliche e private, partners del Premio – e l’istituzione di un Laboratorio di gestione dell’innovazione – un laboratorio creativo per lo sviluppo di un nuovo prodotto su richiesta e finanziamento di un’impresa calabrese -.

Diverse sono state le iniziative con proiezioni e ricadute esterne di vario tipo. Tra queste: la presentazione annuale del rapporto della Banca d’Italia sull’Economia della Calabria; l’organizzazione di seminari aperti presso l’Aeroporto Internazionale di Lamezia Terme e le strutture della Capitaneria di Porto di Vibo Valentia Marina), la partecipazione ad incontri informativi presso Confindustria Catanzaro, pubblicazioni cartacee rivolte ad un pubblico non accademico (ad esempio, il volume Percorsi di Marketing in Calabria o alcuni capitoli del volume Agricoltura_società_e_sviluppo_sostenibile) ma anche pubblicazioni scientifiche riprese da organi di informazione a diffusione nazionale e internazionale (si veda ad esempio la ricerca Light cannabis and organized crime: Evidence from (unintended) liberalization in Italy) (file RADIO24 Business Insider; ANSA; Repubblica); incontri con rappresentanti istituzionali (ad esempio, un seminario con la Consigliera Regionale di Parità o un incontro in relazione al PNRR), incontri in sedi istituzionali (ad esempio, l’Audizione presso la Commissione affari esteri della Camera dei Deputati); incontri strutturati aperti al territorio su temi diversificati (ad esempio, il ciclo “Caffè sociologico I II edizione” il confronto sulle religioni e le sfide del futuro) e incontri a più voci su molteplici argomenti di interesse generale con associazioni operanti sul territorio (dal populismo al diritto umanitario; dal diritto alla salute allo sviluppo del mezzogiorno; dallo sfruttamento lavorativo al ruolo dell’insegnante nella società moderna e al tema del distretto culturale giusto per citarne alcuni).

Particolare attenzione meritano le attività e le iniziative messe in campo dal DiGES e dai singoli docenti per far fronte all’emergenza COVID-19 con finalità di natura educativa e culturale.

Tra queste si segnalano:

– incontri a più voci organizzati dall’area sociologica su Coronavirus: uno sguardo sociologico e su Spazi e tempi di vita: relazioni e cura;

– un seminario di approfondimento e discussione interattiva dell’area Marketing e Management, in collaborazione con IFM e Confindustria Giovani Catanzaro, su Il difficile equilibrio tra costo e differenziazione strategica;

– un’iniziativa sotto forma di challenge rivolta agli studenti avente ad oggetto l’ideazione di un nuovo format tv per un network televisivo, a cura dell’area Marketing e Management  in collaborazione con Gruppo Pubbliemme-Diemmecom, LaC TV. L’iniziativa è stata presentata il 7 maggio (UMG_Students_Challenge) e si è conclusa il 12 giugno (UMG_StudentChallenge_fin) con la presentazione dei progetti da parte degli studenti e la valutazione delle migliori proposte da parte dell’azienda partner.

– un ciclo di seminari organizzato dall’area ecclesiasticista e canonistica finalizzati tra l’altro a favorire la diffusione della conoscenza nell’ambito del settore dei beni culturali (in particolare, Biblioteche e archivi al tempo del Covid-19, Beni culturali e prospettive professionali, L’ex caserma Triggiani di Catanzaro come bene culturale, Il videogioco come strumento di promozione del patrimonio culturale, Vitaliano Alfi di Catanzaro e la scuola di Monteleone , Ma(e)stro Saverio outsider dell’arte e Dialoghi_canonistici_giovani_studiosi)

– un seminario a più voci organizzato dall’area aziendalistia Best learning experience program.Cambiamento e resilienza nelle PMI del territorio: esperienze e testimonianza dal campo;

– diverse iniziative organizzate dal gruppo  di marketing  e management  del DiGES volte, tra l’altro, a valorizzare il territorio e le potenzialità derivanti, anche, dall’esperienza pandemica (tra cui si segnala la partecipazione ad incontri tematici come Swap_cafe e LaCMed)